ATTENZIONE: CAPODANNO TUTTO ESAURITO MA...

Dopo il tutto esaurito di Capodanno l'inverno prosegue e proseguono le nostre iniziative per famiglie, scialpinisti, ciaspolatori, fatbike, astrofili ... troverete accoglienza ed eventi dedicati.

Si comincia con l'arrivo della BEFANA AL RIFUGIO che porterà una calza per tutti i bambini che pernotteranno da noi la notte tra il 5 e il 6 gennaio. 

Prenota il tuo soggiorno e prepara i tuoi bambini a un incontro ravvicinato con la Befana!!!

 

 

aggiornamento del 31-10-2019

 

 

 

SEGUIAMO I RIFUGISTI SUI SENTIERI DEL TERRITORIO

Uno dei compiti che viene richiesto ad un rifugista è la conoscenza del territorio, dei suoi sentieri e l’aggiornamento delle condizioni di percorrenza degli stessi.
Se desideri seguire i rifugisti del Sassi Castelli durante le loro "ispezioni" segna le seguenti date sul calendario.

SABATO 13 LUGLIO
SALITA NOTTURNA AL MONTE SODADURA mt 2.010
L’escursione si effettuerà con partenza dal rifugio dopo la cena per raggiungere la vetta del Sodadura lungo la sua cresta sud-est e ridiscendere da quella opposta, dopo aver ammirato l’illuminazione notturna delle valli sottostanti e di ampie parti della pianura Padana.
Tempo complessivo previsto: ore 2 e 30 minuti.
Dislivello da superare: 350mt
Difficoltà: escursistica semplice
Attrezzatura: pila frontale, scarponcini e bastoncini

DOMENICA 28 LUGLIO
GIRO DEI CAMPELLI
Il giro del gruppo “dolomitico lecchese” del Pesciolla, Campelli; Barbesino, richiede la partenza dal rifugio  nelle prime ore del mattino, non oltre le ore 8.00, sia per la sua lunghezza che per godere del “fresco”; la mattina presto regala inoltre la possibilità di incrociare la fauna locale presente in quelle ore. Il giro raggiungerà i Piani di Bobbio lungo il “sentiero degli stradini”, sentiero in parte attrezzato che richiede piede fermo e offre panorami sull’intera Valsassina fino alle Alpi Bernesi.
Raggiunti i Piani di Bobbio li si attraverseranno nella loro parte alta per aggirare il gruppo del Barbesino e la Sella dei Mughi, punto più alto del giro, con i suoi 2.000mt circa. Dalla Sella, dove è consigliata la consumazione di uno spuntino, si rientrerà ai Piani di Artavaggio lungo il sentiero n 101 o delle Orobie occidentali. Questa parte del percoso molto selvaggio è ricco di panorami sulla valle sottostante, la Valtorta, fino alle cime della Val Masino, Val Malenco e Adamello. Tornati in vista dei Piani di Artavaggio e raggiunta la casera dei Campelli si potrà consumare la propria colazione al sacco (che può fornire il rifugio stesso alla partenza) o formaggi della casera prima di iniziare la discesa. Una volta arrivati al rifugio un meritata birra fresca, una fetta di torta, un sano rilassamento sul terrazzo del rifugio e in tempo per ridiscendere a Moggio con la funivia.
Dislivello max da superare. 300 mt
Tempo complessivo previsto: h 5.00 più sosta per il pranzo al sacco.
Attrezzatura: scarponcini, possibilmente alti e protettivi delle caviglie, bastoncini.
Difficoltà: escursionisti allenati e assenza di vertigini.

SABATO 10 AGOSTO
SALITA NOTTURNA ALLA CIMA DI PIAZZO MT 2020
La partenza dal rifugio è prevista dopo la cena. Lungo la parte iniziale del sentiero che porta ai Piani di Bobbio passando dalla conca dei Campelli, si raggiungerà la selletta che divide il monte sodadura dalla Cima di Piazzo per raggiungere la sua vetta lungo il sentiero che taglia, da sud a nord, il suo versante meridionale.
Facile salita ad una vetta altrettanto panoramica e in ambiente selvaggio.
Dislivello da superare: mt 370.
Tempo complessivo previsto: 2 ore e trenta minuti.
Attrezzatura: pila frontale, bastoncini e scarponcini
Difficoltà: escursionistica semplice

DOMENICA 25 AGOSTO
GIRO DEL SODADURA
La partenza è prevista nelle prime ore del mattino (non oltre le ore 8.00) per prendere il sentiero che porta verso il rifugio Gherardi, del CAI di Bergamo posto sullo spartiacque tra la Val taleggio e la Val Brembana.
Raggiunto la dorsale che separa queste due valli, ci si dirige a sinistra per raggiungere la forcella del Regadur, ed iniziare l’aggiramento del Monte Sodadura con panorami sulla Val Brembana, Valtorta e le loro montagne. Poco prima di rientrare nella parte alta dei Piani di Artavaggio e all’inizio della salita la Sodadura per la sua cresta di nord/est è possibile con una breve discesa raggiungere una casera per consumare la propria colazione al sacco oppure dei formaggi prodotti in loco e risaliti poi di pochi metri iniziare la discesa al rifugio per la meritata merenda e rientro a Moggio.
Dislivello max da superare: 300mts
Tempo complessivo previsto: h 4.00, più sosta per il pranzo al sacco.
Difficolta: escursionistica semplice ma con allenamento sufficiente alle 4 ore richieste.


SABATO 28 SETTEMBRE
DALLA CULMINE DI SAN PIETRO AL RIFUGIO, LUNGO LA DORSALE OROBICA O SENTIERO DEI PARTIGIANI.
Il sentiero veniva percorso da coloro che in fuga dal regime nazi fascista, cercavano esilio in Svizzera o si univano alle brigate partigiane che combattevano contro l’occupazione tedesca ed il regime fascista della Repubblica Sociale di Salò. In particolare dalla 55 esima brigata Rosselli che aveva la propria base ai Piani di Artavaggio. Nel 1944 una rappresaglia nazifascista diede fuoco al rifugio per impedirne il suo uso da parte dei partigiani.
La partenza, dalla Culmine di San Pietro, raggiungibile in auto, è previsto per le ore 14 con arrivo al rifugio per le ore 17.00, dove si potrà assistere al racconto storico della lotta di liberazione che si è svolta in Valsassina e dopo cena alla proiezione del film, “La mano sul fucile” girato ai Piani di Artavaggio nel 1961 la cui trouppe cinematografica ha soggiornato al rifugio per oltre un mese.,
Il sentiero richiede circa due ore e mezzo di cammino, dapprima lungo il versante della Val Taleggio, dello Zucco di Sileggio, per sbucare ai Piani di Artavaggio, dopo circa due ore, presso la casera dei Penscei e a 40 minuti dal rifugio.
Sentiero escursionistico, che in alcuni tratti piede fermo e assenza di vertigini, un discreto allenamento, scarponcini e bastoncini

AGGIORNAMENTO DEL 25 GIUGNO 2019

 

 

 

COSTRUIRE LA PACE: ANCHE TU PUOI FARE LA TUA PARTE

 

DA MOGGIO AI PIANI DI ARTAVAGGIO

- GIUGNO ogni fine settimana

- LUGLIO AGOSTO tutti i giorni

- SETTEMBRE ogni fine settimana

- OTTOBRE i primi due fine settimana

 

Per prezzi e orari verifica sul sito delle Funivie ITB. 

 

E chi ama camminare può raggiungerci a piedi!

 

AGGIORNAMENTO DEL 4 GIUGNO 2019